Sindrome di Poland? Anomalie del torace? Non aspettare!

dottoressa-romanini-sindrome-poland-istituto-gaslini
Share Button

Stai osservando una malformazione del torace del tuo bambino? Forse uno sviluppo della muscolatura non in linea con i coetanei di tuo figlio? Non aspettare! Prenota con fiducia una visita dal Chirurgo plastico pediatrico!

Tante, troppe volte la diagnosi di Sindrome di Poland viene posta solo mesi o anni dopo la nascita e non è infrequente che adolescenti o adulti giungano alla nostra attenzione, al Gaslini, senza sapere perché il loro torace è così diverso da quello dei coetanei!
La Sindrome di Poland è una malattia rara, con un’incidenza stimata di 1 su 30.000 nati vivi, che si presenta sempre con un ridotto sviluppo della muscolatura pettorale e della ghiandola mammaria. Per questo motivo, sia i maschi che le femmine che ne sono portatori, potrebbero soffrire di complessi di inferiorità e bassa autostima, se non sono adeguatamente accompagnati durante il loro sviluppo. A volte si associano malformazioni della mano e malformazioni delle coste, che richiedono complessi interventi chirurgici.

Sindrome di Poland? Anomalie del torace? Non aspettare!

E’ quindi opportuno che i pazienti con Sindrome di Poland vengano seguiti da un Team di diversi specialisti che collaborano per affrontare assieme tutte le complesse problematiche: radiologo, ortopedico, chirurgo della mano, chirurgo pediatra, chirurgo toracico e chirurgo plastico. Nel nostro Team anche i genetisti sono molto importanti, perché presso l’Istituto Gaslini è molto attiva la ricerca genetica anche per cercare di scoprire la causa della Sindrome di Poland.

In alcuni casi possono essere eseguiti interventi combinati di chirurgia toracica e chirurgia plastica.
La presa in carico di pazienti con sindrome di Poland o altre patologie della parete toracica e parete costale, alterazioni e asimmetrie della mammella costituisce una parte molto importante dell’attività dell’ambulatorio di Chirurgia Plastica pediatrica dell’Istituto Gaslini, che ha come scopo anche quello di trovare una soluzione ai problemi funzionali ed estetici di tutti coloro che, per cause ancora sconosciute, nascono con queste anomalie.

Ma cosa fa il Chirurgo plastico per i bambini e le bambine con Sindrome di Poland?

Il termine più giusto per descrivere la sua azione è quello di “accompagnamento in un percorso”. A partire dalla pre-adolescenza, infatti, quando si osserva la maggior crescita corporea, interviene, laddove necessario, a tappe e con tecniche sempre meno invasive, in modo che, alla fine del percorso, il ragazzo o la ragazza abbiano un risultato estetico e funzionale il più vicino possibile a quello dei loro coetanei.

Al Gaslini lavoriamo in stretta collaborazione anche con l’Associazione Italiana Sindrome di Poland (AISP) per favorire l’informazione, accrescere le conoscenze degli operatori socio-sanitari e promuovere l’attenzione della società su queste complesse problematiche. La nostra esperienza ci conferma che, iniziando assieme questo percorso in epoca precoce, e non – come si diceva una volta- dopo i 18 anni, si riducono le problematiche psicologiche negative ed i pazienti sono estremamente collaborativi, anche se in presenza di alcuni interventi chirurgici.

La ricompensa più bella è ricevere messaggi come questo: “Vorrei ringraziarvi per tutto quello che avete fatto per me! Oggi, dopo tanto tempo, ho messo il costume e mi sono sentita davvero bella. Vi voglio bene!”
Chiara,16 anni.

L’ambulatorio di Chirurgia Plastica pediatrica è aperto tutti i mercoledì.

Per un appuntamento è necessario telefonare al Contact Center 010-56362637.

Sindrome di Poland? Anomalie del torace? Non aspettare!
Share Button

Nata in Cile da discendenti italiani veneti, ha studiato presso la Universidad de Chile e si è specializzata in Chirurgia Pediatrica. Dopo il trasferimento in Italia si è specializzata anche in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l'Università di Genova. Il suo campo di interesse è la Chirurgia Plastica Pediatrica

One Comment

  1. Chiara Monteforte scrive:

    Una grande persona la dottoressa Romanini ci segue con tanta professionalità e con tutto l’affetto necessario a dare serenità a ragazzi e genitori

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 5 = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>