Il follow up del bambino nato pretermine

follow-up-nati-pretermine-gaslini
Share Button

L’avvio alla vita è un percorso affascinante. Ogni mamma e papà seguono il formarsi del piccolo portato in grembo con trepidazione e meraviglia, seguendo la crescita e i micro cambiamenti colti dalle ecografie descritte dagli specialisti durante le visite, o dalle immagini di testi di gravidanza che accompagnano il periodo di gravidanza. Ci si aspetta un’attesa di “9 mesi”, o meglio 40 settimane – poco più o poco meno. Ma talvolta ci sono sorprese.

Il follow up del bambino nato pretermine

Intorno al 10% delle nascite, in Italia, avviene pretermine, prima cioè della 37esima settimana di gestazione. La maggior parte di questi bambini nasce dopo la 32esima settimana, ma circa un 1-2% a seconda delle casistiche nasce molto prima.
Si definisce parto pretermine o prematuro un parto il cui travaglio ha luogo tra la 23ª e la 37ª settimana completa di gestazione. La durata fisiologica della gravidanza è compresa tra 37 e 42 settimane di età gestazionale.
In base al grado di prematurità, nascere prima del termine può comportare rischi e complicazioni, legati ad una non completa maturazione di tutti gli organi del neonato.

Il follow up del bambino nato pretermine; il sistema Gaslini

Si tratta di un delicato equilibrio che va accompagnato e sostenuto per gradi, per giungere con serenità alla piena maturazione e sviluppo del neonato.

La dimissione del piccolo e il “benvenuto a casa” è un vero momento di gioia, che tuttavia merita attenzione. I genitori, infatti, vanno accompagnati e sostenuti con attenzione specialistica nella delicata fase di crescita e sviluppo del bimbo, unitamente ai pediatri di riferimento.

Il servizio di “Follow-up del Neonato Pretermine, al Gaslini

L’Unità Operativa di Patologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Istituto Gaslini diretta dal Dottor Luca Ramenghi ricovera ormai da parecchi anni più di 100 bambini all’anno di peso inferiore ai 1500 grammi. Questa popolazione, così vasta e delicata, rappresenta una sfida sia per il personale di assistenza sia per le famiglie coinvolte. La presa in carico di questi bambini non si esaurisce nel periodo di degenza, ma prosegue molto oltre, anche fino ai 6 anni di età.

Nella complessa organizzazione dell’assistenza di questi bambini, il servizio di “Follow-up del Neonato Pretermine” rappresenta un aspetto fondamentale ed irrinunciabile. Il riconoscimento tempestivo di possibili problematiche di tipo pediatrico e/o auxologico, sequele neurosensoriali o comportamentali, a breve e/o a lungo termine e la messa in atto degli opportuni presidi terapeutici sono gli obiettivi principali del Follow-up del neonato pretermine.

Il follow up del bambino nato pretermine; il sistema Gaslini

Il Servizio di Follow-up che fa capo all’Unità Operativa di Patologia e Terapia Intensiva Neonatale è attivo dal 2009 ed è attualmente sotto la responsabilità della Dottoressa Cristina Traggiai. I bambini attualmente seguiti presso il servizio sono circa 350. Considerando l’attuale trend di ricovero annuale di questa particolare popolazione di neonati, si stima che nell’ambito di 2-3 anni al massimo il numero supererà abbondantemente i 600 bambini. Le necessità di questi bambini, oltre alla insostituibile “regia” di un neonatologo esperto che li segue giornalmente, sono molto varie ed è necessario il coinvolgendo di un alto numero di specialisti. Le grandi possibilità diagnostiche ed assistenziali che l’Istituto Gaslini nel suo complesso può offrire, costituiscono una risorsa molto preziosa ed irrinunciabile. Dal 2009, anno di inizio dell’attività, è stato possibile migliorare l’organizzazione generale; ad oggi, la maggior parte dei bambini inseriti nel nostro Follow-up ha completato il periodo programmato.

Il ruolo fondamentale della famiglia

Nel corso di questi anni di lavoro ci siamo molto affidati ai suggerimenti delle famiglie, spesso mediati dall’intervento dei Pediatri di Famiglia, ai quali i nostri bambini sono affidati per l’assistenza domiciliare, al fine di comprendere sempre meglio tutti gli aspetti di una così complessa gestione.

Per informazioni:

Il team del servizio “Follow up del Neonato Pretermine” del Gaslini è composto da specialisti di ogni disciplina, che operano a livello integrato per la più completa cura ed assistenza.

Contatti:
Dott. Luca A. Ramenghi, Direttore UOC Patologia e Terapia Intensiva Neonatale
Dott.ssa Cristina Traggiai, Responsabile Follow-up.
Inf. Ped. Mirella Cisternino
Inf. Ped. Patrizia Garau
Istituto Giannina Gaslini, Follow-up del Neonato Pretermine, tel. 010-56362735
Orari di assistenza telefonica: ore 8-9; ore 13-14.30.

========
Foto: fotografi Gaslini

Share Button

Dirigente della Patologia e Terapia Intensiva Neonatale dell'Istituto G. Gaslini, specializzato in Pediatria e Genetica, dottore di ricerca in Scienze Pediatriche, è professore della Scuola di Specializzazione in Pediatria e del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia del'Università di Genova. Autore di più di 300 pubblicazioni scientifiche. E' il responsabile del Servizio di Trasporto di Emergenza Neonatale della Regione Liguria affidato all'Istituto G. Gaslini.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + = 10

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>